Che significato ha un confine nella nostra società attuale? Cosa succede quando si parla di linguaggio del corpo? E in che modo il corpo sperimenta i confini soggettivamente e socialmente? Come si sta sulla soglia?

“SULLA SOGLIA. Tra i confini del mondo e del corpo”

(primo studio)

Con il termine “Soglia”, il filosofo contemporaneo Claudio Tarditi, intende un luogo dai confini incerti mobili sempre soggetti ad essere rintracciati. Un luogo di passaggio, talvolta oscuro e insidioso, che ci costringe a muoverci come ospiti.

Seesaw Project parte da questa definizione per raccontare una storia che parla di terre di confine e di confini del corpo.

Lo spettacolo si svolge su due piani differenti: un piano antropologico, realizzato dal linguaggio fisico, e uno psicologico narrativo, portato avanti dalla parola. 

Una partitura che inizia trattando di un nucleo culturale comune che si disfa e di molteplici civiltà che cercano di tornare al nucleo originario senza mai riuscirci. Di persone che cercano di creare un confine, e di altre che invece non possono fare a meno di oltrepassarlo. 

Che significato ha un confine nella nostra società attuale? Cosa succede quando si parla di linguaggio del corpo? E in che modo il corpo sperimenta i confini soggettivamente e socialmente?

Come si sta sulla soglia?

28 GENNAIO 2023, h. 18:00 – SPAZIO FATTORIA presso Fabbrica del Vapore, MILANO

* Biglietti acquistabili all’ingresso : 4€ intero, 2€ con tessera di dancecard

( + 2€ di tessera associativa di Spazio Fattoria con validità annuale solare) 

 

PER INFO E PRENOTAZIONI: info@fattoriavittadini.it 

Scritto e diretto da:

Veronica Boniotti

Giuseppe Claudio Insalaco
 

Interpreti:

Veronica Boniotti

Giuseppe Claudio Insalaco

Ambra Calvia

Vanda Briosi
 

Musiche originali:

Mattia Nardon

Antonio Maria Fracchetti 

“Africa” – Mannarino
 

Disegno e Regia luci:

Davide Giordani
 

Immagine Locandina:

Paolo Dalponte
 

Produzione:

Seesaw Project 
 

Partners:

Tiroler Landesmuseen, Innsbruck

Teatro di Villazzano, Villazzano (TN)

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele All’Adige (TN)
 

Con il contributo di: 

Fondazione Caritro, Trento (TN)

Provincia Autonoma di Trento

 

La Compagnia

La storia di seesaw

Seesaw Project was born from an encounter on the shores of Lake Garda in 2017.

Siamo una compagnia che si muove tra danza contemporanea, teatro fisico e musica.

We have made union a paradigm: we seek and perpetuate the exchange between artists and the public through different languages.

La compagnia è un sistema aperto che riunisce artisti provenienti da vari campi artistici. Il cuore è composto da sette professionisti, ma si espande e modifica il suo ritmo a seconda del progetto.

Ricerchiamo un’unione tra gesto, messaggio, danza, parole e musica affinché si congiungano in un potente unicum.

The seesaw is a simple toy that embodies our identity. Just like a seesaw, we swing constantly by questioning ourselves. At the same time, we are also firmly attached to strong values such as mutuality, depth, passion for research and self-mockery.